Finalmente è arrivata la primavera! Quale momento migliore per acquistare o rinnovare il proprio barbecue.



Per fare la scelta di acquisto migliore bisogna conoscere le tipologie, il funzionamento e le caratteristiche dei vari prodotti presenti sul mercato. Innanzitutto dobbiamo capire se l'uso sarà sporadico, quotidiano oppure addirittura per un'attività di tipo ricettivo.

In genere i barbecue sono dotati di una griglia sulla quale si posano i cibi e la struttura viene generalmente realizzata in ferro, acciaio inox, in cromo, in ghisa con eventuali rivestimenti in ceramica o porcellana.

Ecco i vari tipi di barbecue:

il braciere-> è la tipologia più utilizzata ed è composto da una piccola vasca in cui si versa il combustibile e si mette sopra una griglia per i cibi.
E' perfetto per chi non ha molto spazio oppure lo vuole trasportare spesso.

Un esempio può essere il BST 611 Brasil



il barbecue a carbone-> è quello più conosciuto e non va collegata alla presa elettrica.
E' perfetto per chi vuole cuocere cibi in autonomia e vuole un modello da trasportare agevolmente. Il prezzo può variare dai 50 euro fino anche ai 1000 euro

Un esempio è il BST 605 Ciao



il barbecue a gas-> questo modello si alimenta con gas naturale o propano e ne esistono anche di notevoli dimensioni.
E' perfetto per chi lo vuole usare nella sua attività di ristoriazione o per chi deve cuocere grosse quantità di cibo. Con questo modello, al contrario degli altri, si può regolare la cottura (modificando la temperatura). Il prezzo sia aggira tra i 300 e i 600 euro

Un esempio può essere il BST 580 Saint Tropez



Altrimenti trovate altri modelli di barbecue a gas

il barbecue elettrico-> questo prodotto si alimenta, come dice il nome stesso, con la corrente elettrica ed è possibile avere meno fumi e odori grazie ad un raccoglitore di liquidi per i cibi.
E' perfetto per chi ha poco spazio e per chi lo vuole tenere anche in appartamento perchè lo si può tenere tranquillamente sul balcone e/o terrazzo. Il prezzo va tra i 100 e i 200 euro