CENTINAIA DI PRODOTTI
IN PRONTA CONSEGNA
 
EVENTUALE INSTALLAZIONE
O RITIRO USATO
 
POSSIBILITA' DI AGGIUNGERE
3+ GARANZIA AGGIUNTIVA
 
PROMOZIONI E SCONTI
SU CENTINAIA DI PRODOTTI
 
PAGAMENTI SICURI CON
CERTIFICATO SSL
 
ASSISTENZA CLIENTI
SEMPRE DISPONIBILE
 
RESO E DIRITTO DI RECESSO
FACILE E IMMEDIATO

Sottovuoto: come sceglierlo

Sottovuoto: come sceglierlo
22 giugno 2022 115 visualizzazioni 3 min di lettura

Sottovuoto: come sceglierlo

Ci sono accessori per la cucina che non pensiamo di volere, che non riteniamo siano necessari ma quando li usiamo scopriamo un mondo e ci piace! Come per le macchine sottovuoto, piccoli elettrodomestici che ci facilitano la quotidianità in cucina e che con un gesto facile e veloce, permettono di mantenere a lungo le proprietà organolettiche e il gusto dei cibi freschi, semplicemente con un soffio aspirato!

Ma non sono utili solo per la conservazione, ci sono anche metodi di cottura come la cottura sottovuoto che può essere una golosa alternativa alla solita cucina. Se volete scoprire qualcosa in più su questo elettrodomestico, ve ne parliamo qui.

Macchine per sottovuoto casalinghe

Non è solo un modo per fare scorta di derrate alimentari, le macchine per sottovuoto consentono di conservare gli alimenti più a lungo grazie ad un semplicissimo meccanismo: il sottovuoto, e al contempo ne mantengono la freschezza a tutto vantaggio del loro consumo per noi.

Arrivati da non molto nelle cucine casalinghe, questi accessori erano appannaggio della ristorazione professionale fino a poco tempo fa; le macchine per sottovuoto più utilizzate nelle cucine domestiche sono quelle a barre, compatte e leggere sono maneggevoli e una volta terminato il loro uso si ripongono facilmente in dispensa.

Macchine sottovuoto, come sceglierle

Se abbiamo deciso di acquistare una macchina per sottovuoto teniamo presente pochi ed essenziali punti per avere un elettrodomestico il più congeniale possibile alle nostre necessità.  Sono essenzialmente accessori ben studiati con design sempre più accattivanti anche se estremamente minimal ma la prima cosa da tener presente sono le dimensioni, che sebbene ridotte, non superano mai i 40 cm di lunghezza, possono essere d’intralcio in una cucina casalinga.

Un altro punto da tenere in considerazione è la potenza, per essere efficace la macchina per sottovuoto domestico deve avere una potenza di almeno 700/800 mbar; dopo la potenza è meglio avere un’idea delle prestazioni che offre, alcuni elettrodomestici offrono differenti modalità di sottovuoto e anche la saldatura manuale.

Scegliamola in acciaio inox dove possibile, ma anche la versione in plastica resistente è una buona soluzione; i sacchetti per la conservazione e cottura del cibo sono generalmente in due versioni monouso e riutilizzabili e sono disponibili in spessori diversi sulla base delle necessità, goffrati o zigrinati. Confrontiamo la potenza e la velocità di aspirazione e controlliamo se nel kit di accessori sono presenti sacchetti, o contenitori, infine se è presente anche un taglierino.

Conservare in sottovuoto/Come funziona la macchina per sottovuoto casalinga

La macchina per sottovuoto casalinga ha un funzionamento  intuitivo e semplice, il suo compito è quello essenziale di aspirare l’aria dal sacchetto e sigillare in modo ottimale il cibo contenuto in esso con il fine di conservare a lungo e meglio il prodotto.

Aspirando l’aria dal sacchetto viene a mancare l’ossigeno ma l’effetto è quello di garantire la mancanza di proliferazione di batteri, il prodotto viene sigillato ermeticamente e a quel punto possiamo scegliere se conservare il cibo nel frigorifero o nel congelatore in tutta sicurezza per la nostra salute.  Con le macchine per sottovuoto ad uso domestico si possono conservare cibi freschi, carne o pesce ma anche pane, biscotti, formaggi e verdure. 

Cucinare sottovuoto

Il prodotto sigillato con sacchetti per la conservazione privi di PVC e BPA comporta anche la possibilità di usare la cottura sous vide o sottovuoto se preferite;  si tratta di una cottura a bassa temperatura che permette di cucinare l’alimento direttamente nel sacchetto a temperatura controllata e stabile.

Ad esempio per la carne, una volta messa sottovuoto con gli aromi che più ci piacciono basterà approntare la cottura a temperatura bassa e controllata ottenendo carni gustose perché non solo vengono conservati tutti gli elementi nutrienti del cibo stesso ma gli aromi penetreranno nella carne insaporendola senza bisogno di additivi.

Da incasso oppure una macchina separata da posizionare in cucina? Qualsiasi sia la tua scelta puoi acquistare il tuo sottovuoto a prezzi competitivi sul nostro e-commerce.

 

 

Previous articolo:
Next articolo: